Mele: cresce la produzione in Europa, ma in Italia cala (-4%)

Cala la produzione di mele in Italia nonostante le stime al rialzo per l'Europa. Il nostro paese resta il produttore numero uno di mele bio.

mele

Cresce la produzione di mele in Europa. Secondo le stime, nel 2021 si prevede un raccolto pari a 11 milioni e 735 mila tonnellate, con una crescita del 10% rispetto al 2020, ma in media il trend dei tre anni precedenti. Tuttavia, cala la produzione in Italia con un -4% rispetto al 2020.

Stando al report mostrato durante la conferenza Prognosfruit, la nazione europea  a crescere maggiormente è l’Ungheria (+49%), davanti a Spagna (+28%), Polonia con una produzione di 4 milioni e 170 mila tonnellate (+22%), Croazia (+18%) e Portogallo (+12%). Bene anche Germania (+6%), Francia (+3%)e Belgio (+14%).

Ci sono poi dei Paesi in cui la produzione è destinata a calare, tra i quali appunto l’Italia (-4%), ma soprattutto Slovenia (-59%), Grecia (-28%), Danimarca (-25%),Lituania (-47%), Lettonia (-14%), Svezia (-16%).

In Italia la produzione è stimata a poco più di 2 milioni di tonnellate di mele. Sale in Alto Adige (+5%), ma, a causa delle gelate primaverili, cala nel resto del Paese. Il nostro Paese registra però un record per quanto riguarda la produzione biologica, pari al 9,9% del totale, prima in Europa.

Potrebbe interessarti anche