di Valentina Dirindin 14 Febbraio 2020

Ha dato una data questa mattina Umberto Montano, patron di Mercato Centrale: il progetto arriverà a Milano l’8 aprile. Durante un dibattito sul tema della rigenerazione dei quartieri all’interno degli spazi del cantiere che ospiteranno il nuovo Mercato Centrale Milano sono stati dati alcuni dettagli del nuovo progetto, che arriverà dunque in primavera nella Stazione Centrale milanese. Che Mercato Centrale, dopo le esperienze di Firenze (dove e nato), Roma e Torino sarebbe arrivato anche nella capitale commerciale d’Italia già si sapeva, ma non si aveva ancora una data precisa.

Oggi, invece, si parla finalmente dell’8 aprile, per un progetto su cui aleggiano già molti rumors senza alcuna conferma ufficiale: ci sarà un mercato biologico con gli artigiani del cibo, circa mille posti a sedere, un caseificio, botteghe di specialità cinesi e americane (con cotture a bassa temperatura), una cantante jazz che venderà fiori, uno spazio per la frutta e la verdura e perfino uno studio radiofonico. Un luogo polifunzionale, dunque, dove l’enogastronomia sarà il pretesto per portare anche eventi culturali e musicali, un po’ sullo stile del progetto di Mercato Centrale. La struttura, di oltre 4.500 mq e dislocata su due piani con 200 mq i dehor esterni, ospiterà oltre 25 botteghe del gusto con la migliore offerta gastronomica del territorio locale, regionale e nazionale. L’investimento previsto è di oltre 7 milioni di euro e impiegherà circa 350 addetti.

A Milano, così come a Torino, le intenzioni di Mercato Centrale sono quelle di inserirsi in un più ampio progetto di riqualificazione della zona dove andrà a sorgere, in questo caso la Stazione Centrale di Milano. “Dalla stazione Centrale passano 145 milioni di passeggeri all’anno, ma questo è anche un quartiere di Milano con i suoi problemi, ha quasi una stigma addosso come la hanno le periferie. Per risolvere le cose ci vuole tempo ma questi sono esempi su cosa bisogna fare”, ha detto oggi il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel dibattito organizzato negli spazi che saranno del nuovo Mercato Centrale.