Milano, arriva l’ordinanza anti-siccità: no all’acqua per giardini, piscine e auto

Arriva l’ordinanza anti-siccità che vieta ai cittadini milanesi di utilizzare l’acqua per annaffiare il giardino, riempire la piscina o pulire l’auto. Milano è la prima grande città italiana a farlo in risposta alla forte crisi idrica che sta colpendo il Nord Italia. L’ordinanza è stata firmata dal sindaco meneghino Giuseppe Sala sabato 25 giugno alle […]

Arriva l’ordinanza anti-siccità che vieta ai cittadini milanesi di utilizzare l’acqua per annaffiare il giardino, riempire la piscina o pulire l’auto. Milano è la prima grande città italiana a farlo in risposta alla forte crisi idrica che sta colpendo il Nord Italia.

L’ordinanza è stata firmata dal sindaco meneghino Giuseppe Sala sabato 25 giugno alle ore 20, poco dopo la dichiarazione di stato di emergenza da parte di Regione Lombardia.

acqua sporca

Al momento restano attive le fontanelle nelle aree pubbliche, utili per cittadini e turisti e il cui funzionamento è importante per evitare il formarsi di sacche d’aria. Ad ora l’ordinanza è ancora piuttosto “leggera”: non sono ancora state imposte delle fasce orarie di limitazione dell’utilizzo dell’acqua per uso domestico.

Ai cittadini viene in pratica semplicemente consigliato di utilizzare l’acqua con intelligenza. Ora non resta che attendere i prossimi giorni per capire se questa misura sarà sufficiente ad arginare il problema siccità.