Beppe Lucifora

Uno chef di Modica, Peppe Lucifora, è stato trovato morto domenica sera a casa sua, nel quartiere Dante, dove abitava da solo: ma le dinamiche del decesso non sono chiare, e ora si apre un giallo.

La procura di Ragusa ha infatti deciso di aprire un’inchiesta a carico di ignoti che ipotizza l’omicidio dello chef cinquantottenne visto che, al momento del decesso, il cuoco si trovava nella camera da letto chiusa a chiave e la chiave non è ancora stata trovata dai carabinieri.

Peppe Lucifora era piuttosto noto a Modica per la sua attività di cuoco e per la sua grande passione per il folklore locale, che lo portava ogni anno a partecipare alla tradizionale festa patronale di San Giorgio. Anche per questo i suoi funerali sono stati molto partecipati: “Ci auspichiamo che gli assassini vengano assicurati alla giustizia”, ha detto padre Giovanni Stracquadanio officiando la messa funebre in un Duomo gremito di persone.
L’esame autoptico è previsto per martedì pomeriggio, e fino ad allora gli inquirenti invitano a mantenere la prudenza prima di parlare di omicidio, ma le indagini non tralasciano alcuna ipotesi investigativa. Lo chef aveva alcune ferite in testa, che però potrebbero semplicemente risalire a un incidente avvenuto nei giorni precedenti al decesso.

[Fonte e immagine: Ragusa Oggi]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento