di Valentina Dirindin 16 Aprile 2019
panino con mortadella

Niente più glutammato e aromi artificiali: il nuovo disciplinare per la produzione della Mortadella Bologna eliminerà del tutto il glutammato e prevederà l’utilizzo di soli aromi naturali. È quanto annunciato dal Consorzio Mortadella Bologna Igp, nato nel 2001 per la valorizzazione di questo prodotto, in occasione della presentazione dei dati economici dell’ultimo anno, quello del suo diciottesimo compleanno. Una scelta che – assicurano dal Consorzio – permetterà ancora di più di preservare un prodotto dalle caratteristiche uniche per qualità, gusto e valori nutrizionali.

Il 2018 è stato, secondo i dati presentati dal Consorzio, un anno che ha visto aumentare sia i consumi interni che l’export, con un +8,6%, rispetto al 2017. Dei 33 milioni di kg di Mortadella Bologna venduti nel 2018, l’84% è stato consumato in Italia, mentre il 16% all’estero, per un valore totale di 320 milioni di euro. Francia e Germania (+33% rispetto allo scorso anno) si confermano i maggiori Paesi consumatori all’interno dell’Unione europea, seguiti da Spagna e Gran Bretagna. Attualmente, l’export nei Paesi extra UE rappresenta solo il 6% del totale, con una prevalenza di mercato in Svizzera (39%) e nell’est asiatico (13% in Giappone).

[Fonte:Ansa | Immagine: Consorzio Mortadella Bologna]