di Marco Locatelli 21 Dicembre 2020
Gruppo Mutti

Un regalo di Natale decisamente unico quello di Mutti, popolare azienda specializzata nelle conserve alimentari, ai suoi dipendenti.

Non solo copertura assicurativa extra per il Covid-19, paga maggiorata del 25% fino allo scorso aprile e test sierologico su base volontaria, ora arriva anche uno speciale kit di Natale grazie al quale i dipendenti potranno cucinare una vera e propria cena “stellata“.

Un’idea pensata per andare a sopperire alla mancata cena di Natale, ovviamente saltata per Covid, che vede coinvolti i 400 dipendenti dei siti di Montechiarugolo e Collecchio in provincia di Parma e Oliveto Citra (Salerno). Questi hanno ricevuto un kit studiato dai grandi chef stellati Michelin per la preparazione di una cena natalizia per 4 persone, da preparare con prodotti Mutti e ingredienti della tradizione italiana.

“Il rispetto per le persone, il desiderio continuo di migliorare – dichiara Federico Luddi, manager di Mutti – e la spinta a restare agili e snelli per adattarsi più velocemente ai cambiamenti, sono tutti elementi che caratterizzano da sempre il nostro modo di lavorare. Per questo, malgrado l’impossibilità di celebrare le feste attraverso momenti condivisi, abbiamo provato a tenere fede alle tradizioni, sempre con un tocco d’innovazione. Ci auguriamo che questa soluzione ‘smart’, insieme al classico cesto di doni, possano contribuire a far trascorrere alle nostre persone, in serenità, un momento piacevole durante queste festività che sicuramente saranno più intime”.

Fonte: La Repubblica