di Marco Locatelli 27 Aprile 2021

In vista della campagna del pomodoro 2021, Mutti è alla ricerca di ben 1.100 stagionali per il periodo luglio-settembre e che dovranno lavorare – sia nel settore produttivo che amministrativo – nei tre stabilimenti dell’azienda: Montechiarugolo (Parma), Collecchio (Parma) e Oliveto Citra (Salerno).

Non è un caso se l’azienda è alla ricerca di tante figure:  nel periodo della campagna del pomodoro, in 70 giorni fra luglio e settembre, vengono trasformate tutte le materie prime provenienti da oltre 800 famiglie di agricoltori. Il processo è completamente meccanizzato per evitare il rischio sfruttamento con la raccolta manuale.

“La campagna di trasformazione del pomodoro è da sempre un’opportunità lavorativa importante per le persone presenti sui territori in cui operiamo – afferma Federico Luddi, HR Director di Mutti – e in questo periodo, segnato da una pandemia che ha inferto un duro colpo all’economia nazionale, lo è in particolar modo. Siamo quindi felici di aprire le porte di Mutti a chi desidera far parte di questo momento per noi fondamentale e di dare il nostro contributo alle comunià locali dove Mutti ha i suoi stabilimenti, nel Nord e nel Sud d’Italia”.

 

Fonte: ANSA