di Marco Locatelli 15 Ottobre 2019
MyCIA

A pochissime ora prima della Giornata Mondiale dell’Alimentazione in programma domani, 16 ottobre, fa la sua comparsa l’applicazione MyCIA, piattaforma per smartphone e tablet grazie al quale sarà possibile continuare a mangiare i piatti preferiti e seguire la propria dieta anche quando ci si trova fuori casa o in un’altra città.

MyCIA è infatti un’app – sviluppata da un team italiano – “facilitatrice”, come la definisce lo stesso ideatore Pietro Ruffoni, grazie alla quale è possibile cercare il piatto che si desidera mangiare ovunque, e in pochi semplici passaggi.

Grazie a MyCIA si potranno infatti visualizzare i menù dei vari ristoranti applicando un filtro sulla base delle proprie preferenze (ma anche intolleranze) alimentari – dichiarate in fase di registrazione -, ad esempio, se si vuole mangiare con pochi zuccheri o grassi, poco sale e tanto altro ancora.

Come suggerisce il nome stesso dell’app “CIA”, l’utente è in grado di creare la propria Carta di Identità Alimentare dove inserire appunto le proprie preferenze alimentari. È anche possibile prenotare direttamente un tavolo al ristorante scelto che rispecchia le proprie esigenze.

“MyCIA – spiega Ruffoni – è prima di tutto uno strumento facilitatore e oggi, se voglio mangiare a Venezia una specialità romana come la cacio e pepe, posso realizzare il mio desiderio con tre tap sul cellulare”.

Sull’applicazione sono già presenti diversi ristoranti di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli e Torino. MyCIA è già disponibile gratuitamente per Android 4.4 o versioni successive.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento