di Valentina Dirindin 7 Agosto 2020
chiuso

Solo il 10% dei ristoranti a Napoli chiuderà per ferie in quest’estate 2020. Il tentativo della categoria è quello di resistere alla crisi economica portata dal Coronavirus, rimanendo aperti nonostante il calo di turisti.

A rivelare la situazione è uno studio di Confesercenti Napoli e Campania, che racconta di come nella Regione chiuderanno – per una sola settimana di ferie – circa tre bar su dieci, e soltanto un ristorante su dieci.

“Molte nostre aziende non possono permettersi di andare in vacanza perché non hanno soldi”. Ha spiegato il presidente di Confesercenti Vincenzo Schiavo commentando i dati. “Restano aperte con la speranza di fatturare, nel tentativo di rimediare alle enormi perdite subite durante il lockdown. C’è la speranza di una inversione di tendenza che al momento non è prevista ed è probabile che resteranno dunque delusi”. Dunque, pochissimo stop per gli esercizi commerciali, e totalmente concentrato nei giorni intorno a Ferragosto: il 90% resterà aperto. Un fenomeno che appunto riguarda in particolar modo la ristorazione, ma non solo: anche i negozi di abbigliamento cercheranno di limitare i danni della crisi restando aperti per ferie: Nei giorni a cavallo di Ferragosto, riporta la Confesercenti, nel settore abbigliamento resteranno aperti solo i negozi presenti nei centri commerciali che rappresentano il 12% del totale.

Secondo lo studio di Confesercenti il dato è ancora più significativo se guardato in prospettiva. Confrontando i dati con quelli relativi allo stesso periodo dello scorso anno, infatti, si evince che circa il 40% delle imprese non può più permettersi di andar in ferie.

[Fonte: Fanpage]