di Manuela 19 Maggio 2021
tavoletta wc

Andiamo a Napoli perché qui i ristoratori di via Santa Chiara hanno deciso di organizzare un flashmob particolare. Non avendo spazio all’esterno per mettere i tavolini, hanno deciso di mangiare sulle tavolette del wc.

Come potete vedere sul video di YouTube, in pratica i ristoratori hanno appeso al collo dei clienti (gli stessi che i mesi scorsi avevano deciso di aiutare il ristorante con un crowdfunding per evitare che chiudesse) la tavoletta del wc, usando lo schienale come appoggio per i piatti.

Nives Monda, la titolare della Taverna Santa Chiara, ha spiegato ironicamente che anche loro hanno voluto mettere in pratica questa “fantastica invenzione”. Anche loro hanno deciso di adottare questo nuovo sistema di tavoli per esterni: sono pieghevoli, impermeabili e si igienizzano facilmente.

Ad Ansa, poi, Nives ha spiegato che a pochi metri di distanza possono mettere i tavolini in strada, mentre loro no perché il vicolo è stretto e non c’è spazio. Questo vuol dire che loro potrebbero riprendere a lavorare solo dal 1 giugno, quindi un mese dopo gli altri.

Tuttavia, considerando il distanziamento previsto per i tavoli, avranno solamente 18 coperti a disposizione contro i 38 pre-Covid. Inoltre c’è sempre il rischio di nuove limitazioni e chiusure nel caso i contagi aumentassero di nuovo.

Per questo motivo i ristoratori dei locali di via S. Chiara hanno creato una petizione online per chiedere un indennizzo per questo ulteriore mese di lavoro perso.

Qui trovate uno dei video del flashmob postati sulla pagina Facebook della Taverna Santa Chiara:

In questo video spieghiamo bene le ragioni del #flashmob di ieri per chiedere #IndennizziPerChiNonApre Fateci sapere…

Posted by Taverna Santa Chiara on Tuesday, May 18, 2021