di Manuela 15 Maggio 2020
spritz

A Napoli una folla senza mascherina e senza rispetto del distanziamento sociale si è assembrata per fare aperitivi e spritz al Vomero. Per questo motivo le forze dell’ordine hanno annunciato che sono state costrette a far ripartire i controlli.

Ciò che avrebbe dovuto caratterizzare questa Fase 2 era il buonsenso dei cittadini: meno controlli perché tutti ormai dovrebbero aver capito come comportarsi per evitare la diffusione del Coronavirus. Come prevedibile, però, l’italiano medio appena gli dai un minimo di libertà, fa di testa propria infischiandosene di regole e bene comune.

La vicenda di Napoli è solo una delle tante similari che si vedono in questi giorni. Giovedì sera, alle ore 19.15, in via Enrico Alvino al Vomero passeggiava indisturbata una folla di persone intente a consumare aperitivi e bere spritz per strada, tutti belli accalcati, vicini vicini e senza mascherina. E non c’erano solo giovanissimi: anche persone di una certa età stavano per strada come se non ci fosse nessuna pandemia al mondo.

Essendo evidente che ci sono molte persone menefreghiste che non hanno ancora capito che l’epidemia da Covid-19 è lontana dall’essere finita e che se persistono in comportamenti del genere, proseguirà ad oltranza, ecco che carabinieri, polizia, questura e finanzieri hanno annunciato che da oggi faranno di nuovo ripartire i controlli serrati in tutta la città, proprio per evitare che si ripresentino situazioni del genere. Come a dire: non siete in grado di gestirvi da soli? Non preoccupatevi, qualche bella multa prima o poi vi inculcherà un po’ di buonsenso.