di Manuela 12 Giugno 2020
parco

Nuova ordinanza a Napoli targata Luigi De Magistris: è stato dato l’ok al consumo di cibo e bevande nei parchi. Il che tradotto vuol dire via libera ai pic-nic, ma sempre rispettando le norme anti assembramento per evitare nuove ondate di contagi da Coronavirus.

L’ordinanza, oltre a spiegare che da adesso si potrà mangiare e bere in via eccezionale nei parchi napoletani, specifica anche il fatto che sia fatto divieto assoluto di gettare i rifiuti dove capita: vanno buttati negli appositi contenitori.

Il sindaco nell’ordinanza ha spiegato che gli spazi versi sono spesso l’unica possibilità di contatto fra i cittadini e la natura. Visto che adesso viene anche incentivato l’uso della bicicletta, in via sperimentale e solamente per il periodo estivo, fino al 30 settembre 2020 nei parchi pubblici comunali sarà permesso:

  1. accedere con biciclette tradizionali, monopattini e pattini, il tutto a velocità moderata per non creare pericoli verso terzi. Sarà possibile usare questi mezzi, però, solo sui viali principali e nelle zone pavimentate
  2. sarà permesso consumare cibi e bevande nei parchi, ma rimane severamente vietato abbandonare i rifiuti al di fuori dei contenitori appositi
  3. verranno riaperte le aree verdi insistenti sul territorio, fra cui l’Ippodromo di Agnano e l’ex Area Nato

Chissà se questa ordinanza verrà bocciata dal Tar come successo a quella per sbloccare la movida o se verrà contestata da Vincenzo De Luca?