di Manuela 25 Maggio 2020
bar

A Napoli il sindaco Luigi De Magistris ha detto stop al coprifuoco: per lui bar e locali devono rimanere aperti dopo le 23, in modo che Napoli sia aperta 24 ore su 24. Durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, De Magistris ha spiegato che non ci devono essere più orari per nessuno.

Per questo motivo in questi giorni potrebbero arrivare una serie di ordinanze che permetteranno ai bar e ai locali di rimanere aperti anche dopo le 23 (e questo dopo la pioggia di multe arrivate a quei locali di Napoli che, nei giorni scorsi, erano rimasti aperti dopo le 23). Più precisamente, il primo cittadino napoletano ha specificato che ristoranti, locali, negozi, parchi e servizi potranno rimanere aperti “ininterrottamente” giorno e notte.

Inoltre farà in modo che la città diventi più accogliente, aumentando le aree pedonalizzate e i servizi fruibili all’aperto. Così facendo darà ai napoletani alcune alternative alla sola passeggiata in via Caracciolo. Secondo il sindaco di Napoli, ormai sia la Fase 1 che il lockdown sono finiti, per cui è cessata la necessità di stare a casa.

Ad organizzare la vita nei comuni ora ci deve pensare chi questi posti li conosce. E ribadisce: siamo sindaci, non vicesceriffi. De Magistris ha poi sottolineato che il problema non è il presidente della Regione De Luca, bensì si tratta di un problema nazionale.

Ovviamente Napoli non abbasserà la guardia per quanto concerne il rispetto delle misure di sicurezza e l’attenzione nei confronti della salute non sarà mai superficiale. Ma ricorda che tornare a vivere vuol dire non solamente sorridere, ma anche lavorare e dare nuovo impulso all’economia.