di Manuela 5 Maggio 2020
pasticceria

A Napoli una pasticceria dei Quartieri Spagnoli ha riaperto dopo il lockdown e come prima cosa ha offerto i dolci ai poveri. La pasticceria in questione è Dolci Momenti dei fratelli Calemma: grazie all’ausilio dei volontari dell’associazione evangelica Tabita, hanno distribuito vassoi e vassoi della loro prima infornata di ciambelline dolci alle persone bisognose della zona.

Oltre alle ciambelline dolci (i Voul-au-vent della pasticceria sono dolci, non sono quelli tipici salati con la Fontina), simbolo della pasticceria, i ristoratori hanno regalato ai poveri anche una grande torta decorata con un arcobaleno, due persone che sorridevano e la frase diventata il tormentone di questa emergenza Coronavirus “Andrà tutto bene”.

Mimmo Pazzi, presidente di Tabita, ha poi spiegato che lo slogan è tratto dalle parole del profeta Geremia, capitolo 38, verso 20 della Bibbia. Si riferisce al fatto che Geremia era stato gettato in una cisterna e, giustamente, temeva per la propria vita. Esattamente come sta accadendo a causa dell’emergenza da Covid-19 a tutti noi in questo momento.

Per questo motivo, insieme alla pasticceria, hanno voluto sostenere in questo dolcissimo modo le famiglie che più di altre stanno soffrendo per questa crisi. Grazie agli amici pasticceri hanno potuto portare ai più bisognosi un attimo di felicità.

Ricordiamo che, sempre a Napoli, anche il calciatore Ghoulam ha distribuito pacchi spesa alle famiglie maggiormente in difficoltà.