di Valentina Dirindin 16 Novembre 2020
pistola

A Casandrino, comune in provincia di Napoli, un uomo ha tentato di rapinare una pizzeria innescando una sparatoria mentre tentava di fuggire. Il bandito (poi rivelatosi un ex boss della zona, già collaboratore di giustizia) dopo aver ferito due persone, è stato poi bloccato da un carabiniere libero dal servizio.

Evidentemente l’ex boss non aveva abbandonato la malavita: lo dimostra il suo tentativo di furto nella pizzeria Number One in via Paolo Borsellino. L’uomo è entrato impugnando una pistola e chiedendo la consegna di tutti i contanti presenti nella cassa poco più di trecento euro.

Una volta fuggito dal locale, è stato rincorso dal proprietario della pizzeria, e per coprire la sua fuga ha iniziato a sparare, colpendo di striscio il proprietario alla mano e un altro dipendente della pizzeria e danneggiando alcune auto in sosta sulla via.

Nel frattempo il figlio del titolare della pizzeria era riuscito a chiamare i Carabinieri, che sono rapidamente arrivati sul posto, mentre il rapinatore veniva arrestato da un collega fuori servizio, che aveva assistito alla scena. La pistola, una semiautomatica cal. 9X21mm, è stata sequestrata, e il rapinatore dovrà ora rispondere dei reati di rapina aggravata e tentato omicidio.

[Fonte: Il Mattino]