Napoli, rider accoltella un collega per una consegna “rubata”

L'accoltellatore - un uomo di 30 anni - si trova ora agli arresti domiciliari per tentato omicidio

rider

Una consegna “rubata” e un rider finisce per accoltellare il suo collega rider, riducendolo a fin di vita. È accaduto a Napoli, nel quartiere Miano, a marzo 2021.

A far luce sull’episodio un’indagine della squadra mobile coordinata dalla Procura dalla quale emerge una fotografia inquietante di questo contesto lavorativo. Sembra infatti che alla base del litigio ci fosse una sorta di territorialità nella gestione degli ordinativi.

L’accoltellatore – un uomo di 30 anni – si trova ora agli arresti domiciliari per tentato omicidio, con l’accusa di aver ferito gravemente un altro rider che, poco prima, lo aveva aggredito dicendogli che quella zona (Miano) era “sua”.

A condurre l’inchiesta la pm Enrica Parascandolo che si è basata su testimonianze e filmati di videosorveglianza acquisiti dalla polizia in quella zona di Napoli.

Potrebbe interessarti anche