di Valentina Dirindin 24 Dicembre 2019
lasagne-funghi-zucca

Il cibo preferito tra chi sceglie un pranzo di Natale “alternativo” saranno le lasagne vegetariane, scelte dal 33% degli Italiani che scelgono di infrangere la tradizione. È quanto sostiene un’indagine sui consumi delle tavole natalizie promossa dalla Camera commercio di Milano Monza Brianza Lodi in collaborazione con Confcommercio Milano, Bit, Homi e Tuttofood e realizzata da Digicamere. Il sondaggio, svolto su un campione di famiglie italiane prevalentemente lombarde (al 90%) dà una serie di risultati interessanti, primo tra tutti quello sull’eterna sfida tra i due dolci natalizi preferiti dagli Italiani.

Neanche a dirlo, la pietanza immancabile sulle tavole delle feste italiane è il panettone, scelto dal 73% degli intervistati, mentre solo il 33% sceglie il pandoro. Grazie a ‘sto panettone, direte voi, se il campione è composto al 90% da lombardi, il risultato era scontato. Eh sì, non possiamo che darvi ragione. Al secondo posto tra le preferenze natalizie, comunque, ci sono i tortellini in brodo (44% delle preferenze), seguiti appunto dal pandoro e dal cappone (16%).

Ci sono poi i consumi natalizi definiti “alternativi”, quelli che in qualche misura si spostano dai normali cibi della tradizione. A primeggiare, in questa categoria, sono le lasagne vegetariane (scelte dal 33% degli anticonformisti del Natale). Piatto semplice che rivede la tradizione della nonna in chiave cruelty-free.

[Fonte: Ansa Terra & Gusto]