di Luca Iaccarino 12 Dicembre 2017
pranzo-di-natale

Diciamocelo: il “Natale con i tuoi” ha le sue controindicazioni. Certo, è un momento di festa, di convivio, il giorno in cui rivedi cuginetti, suoceri, cognati, nonni e persino quella prozia che credevi morta nel 2004.

Tuttavia il pranzone con i parenti può degenerare, e di solito lo fa.

Il ramo della famiglia che ha fatto i quattrini porta il panettone di pasticceria onerosissimo e lo fa pesare –“sapete, non è come QUELLI INDUSTRIALI”, indicando la vostra modesta scatoletta di cartoncino mollo–; la nuora sommelier arriva con le bollicine triple A che appena stappate zia Rosy chiede: “ma hanno riaperto la solfatara?”.

Dunque ecco alcuni consigli preziosi per sopravvivere al Fight Xmas, cioè al Natale con i parenti.

Prima regola del Fight Xmas
Complimentarsi SEMPRE per le cose portate da altri anche quando sono evidentemente orribili: “Mia cara! Ma che bella! Splendida! È’ la più bella, la più colorata… La più… Ma che cos’è?”;

Seconda regola del Fight Xmas
Portare quella bottiglia di spumante impolverata che avete trovato dietro al frigo? Non è una buona idea: con ogni probabilità ve l’ha regalata proprio un parente il Natale scorso;

Terza regola del Fight Xmas
Non sperate basti il panettone gusto chantilly per fare i fenomeni: lo sappiamo tutti che al LIDL si trovano a 4 euro;

Quarta regola del Fight Xmas
Se vi spetta la preparazione delle tartine, passi il lompo, passi il salmone affumicato del discount, passi pure il Philadelphia, ma, perdio, lo Spuntì mai;

Quinta regola del Fight Xmas
Mangia tutto ciò che ti viene offerto anche se è totalmente disgustoso. Qualsiasi ragione per evitarlo –“sono intollerante”, “sono allergico”, “potrei morire”– verrà comunque considerata pretestuosa;

Sesta regola del Fight Xmas
Ricorda: la guerra è finita, non c’è necessità di mettere tutto nel piatto contemporaneamente; non arriverà nessun Kapò a portarti via le provviste (almeno non è imminente);

Settima regola del Fight Xmas
Mangia il più possibile: tutte le pietanze avanzate verranno poi rigenerate la sera del 25, il pranzo del 26, la sera del 26 e via così fino a esaurimento scorte. Se non date alle vivande morte veloce e dignitosa vi ritroverete il 29 a commentare “beh, dai, il Mont Blanc s’è conservato bene” e vi sentirete rispondere “guarda che è l’insalata russa”;

Ottava regola del Fight Xmas
Diffida, DIFFIDA del parente che fa i liquori in casa, è capace di tutto, anche di lasciare gherigli di noce a bagno nel metilene “che gli dà quel non-so-che”;

Nona regola del FIght Xmas
Non dare segni di tentennamento quando a fine pasto ti dicono “dài, è avanzata un sacco di roba, portatevi a casa qualcosa… Dài, sul serio, senza complimenti, mi fa piacere…” Rispondete un secco NO e scappate di corsa;

Decima regola del Fight Xmas
Fate di tutto per vincere la tombola. Di tutto. Barate. Truffate. Spostate i fagioli dalle cartelle degli altri. Ma chi vince la tombola a Natale diventa il Parente Alfa per tutto l’anno.