di Valentina Dirindin 6 Gennaio 2021
domino's pizza

Si celebra la prossima settimana la National Pizza Week, un’intera settimana in onore di uno dei cibi più amati del mondo e si scopre che è l’America il Paese che alla fine ama di più la pizza.

Sebbene gli Italiani rivendichino la natalità della pizza, la realtà è che nel mondo spesso viene percepito come un cibo made in USA, visto il grande successo che ha avuto e continua ad avere negli Stati Uniti, dove è considerato il cibo preferito d’America, spesso anche più dei celeberrimi panini con l’hamburger che hanno reso famoso il food a stelle e strisce nel mondo.

Per dire, il numero di pizzerie in America è aumentato del 39,2% negli ultimi cinque anni. Tuttavia, come analizzato da Bold Data, la crescita si è interrotta bruscamente nel 2020, a causa del Coronavirus.

Attualmente ci sono 90.817 pizzerie negli Stati Uniti. All’inizio del 2021 gli Stati Uniti avrebbero dovuto raggiungere la cifra tonda, con 100mila pizzerie sparse nel Paese, ma poi c’è stata la pandemia e le nuove aperture sono saltate. In particolare, è la California lo stato con più pizzerie: se ne contano 8.271, di cui 2.044 nella zona di Los Angeles. New York è seconda con 7.190 ristoranti.

L’Italia si piazza comunque seconda nel mondo per numero di pizzerie, con 42.288 locali aperti. Terzo posto per il Brasile, con 32.283 pizzerie.

[Fonte: BoldData]