di Marco Locatelli 2 Aprile 2021
Nestlé

Nestlè amplia la sua offerta in Cina (secondo mercato dell’azienda per volume) e investe una cifra monstre nel cibo per animali: 230 milioni di yan, pari a circa 30 milioni di euro.

Un investimento che segue il precedente di maggio 2020, quando il colosso del food svizzero mise sul piatto 730 milioni di yuan (94 milioni di euro) per incrementare la sua presenza sul pet food.

Nestlè ha già avviato la creazione di linee di produzione per cibo per animali sia a secco che in scatola. Sono due le fasi: nella prima, che dovrebbe completarsi a fine 2021, si focalizzerà sullo sviluppo di prodotti di qualità e in campo veterinario.

Nel progetto sono previsti anche dei magazzini smart, sempre per il pet food, in modo da rendere la produzione del cibo per animali più efficiente possibile, dalla produzione alla logistica.

“Il mercato cinese ha dimostrato una domanda in forte aumento per quanto riguarda il cibo per animali di alta qualità, in termini di materie prime, nutrizione e gusto”, spiega Mirand Chan, direttore di Nestlè Purina PetCare Greater China.

Fonte: ANSA

1