di Valentina Dirindin 14 Dicembre 2020
21 club new york

Chiude a New York il 21Club, storico locale speakeasy frequentato dai vip di ogni genere. Non parliamo solo di attori e celebrity hoollywoodiane, ma anche di scrittori, presidenti e intellettuali che negli anni sono andati a bere un drink in questo locale.

Richard Nixon, Elizabeth Taylor, Sophia Loren, Ernest Hemingway e Aristotele Onassis. La lista dei nomi noti passati di qui è lunghissima, basti pensare , da quando ha aperto nel 1930, ha pranzato o cenato in questo locale ogni presidente americano, eccetto Barack Obama. Erano gli anni del proibizionismo, è il 21 Club riusciva a tenere nascosto l’alcol in un muro segreto.

In tempi più moderni del 21 Club era diventata celebre la facciata d’ingresso, con i suoi 35 fantini multicolori a guardia dei gradini dei cinque piani del locale, utilizzato anche come location cinematografica (i fan di Sex & The City ricorderanno qui l’appuntamento di Carrie Bradshaw con Mr.Big che le confessa di dover subire un’angioplastica).

La decisione di chiudere è arrivata dopo l’annuncio del governatore dello stato Andrew Cuomo, che si è pronunciato per un nuovo stop alla ristorazione per contenere la diffusione della pandemia di Coronavirus. Così la proprietà è stata costretta a licenziare tutti i suoi quasi 150 dipendenti  e a dichiarare la chiusura a tempo indeterminato.

[Fonte: Ansa]