New York: ristoranti alle prese con l’uragano Ida

I ristoranti di New York, già provati dalla pandemia, fanno la conta dei danni dopo il passaggio dell'uragano Ida, che ha allagato la città.

uragano

Non bastava la pandemia a mettere in crisi la ristorazione di New York, con la Grande Mela incredibilmente svuotata di uffici e turisti e i locali improvvisamente senza clienti: ora ci si mette anche l’uragano Ida a peggiorare ulteriormente la situazione.

La tempesta, che ha colpito tutta la costa orientale, ha allagato scantinati, seminterrati e spazi dei ristoranti in tutta la città. Alle soglie del Labor Day, festività molto sentita e sicura fonte di guadagno per i ristoranti, i locali stanno lottando contro il tempo per riparare i danni causati dall’uragano e riuscire ad aprire, ma si trovano anche di fronte alla parziale sospensione del sistema della metropolitana, in parte allagato anch’esso dalla tempesta. E non è facile raggiungere il proprio posto di lavoro a New York, se la metropolitana è bloccata.

uragano florida

Molti ristoranti hanno dunque dovuto annullare le prenotazioni e chiudere temporaneamente per fare la conta dei danni e riuscire a tornare operativi. La tempesta Ida ha riversato sulla Grande Mela una quantità d’acqua davvero impressionante: il Central Park di New York ha registrato 3,1 pollici di pioggia in un’ora mercoledì notte, superando il precedente record di precipitazioni in un’ora – 1,94 pollici – stabilito appena una settimana prima, quando la tempesta tropicale Henri ha attraversato l’area.

Potrebbe interessarti anche