No Green Pass a Roma, arrestato anche il ristoratore Biagio Passaro

Il titolare della catena di pizzerie e ristoranti napoletani Regina Margherita a Modena e Bologna e leader del movimento IoApro, Biagio Passaro, arrestato per la manifestazione no Green Pass a Roma.

biagio passaro

Tra gli arrestati della manifestazione No Green Pass a Roma di sabato 10 ottobre – che ha visto vere e proprie scene di guerriglia urbana e l’assalto alla sede Cgil –  anche il ristoratore Biagio Passaro.

Passaro, oltre ad essere il titolare della catena di pizzerie e ristoranti napoletani Regina Margherita a Modena e Bologna, è il leader del movimento IoApro (movimento istituito durante i mesi di zona rossa e arancione come forma di protesta contro le chiusure).

Passaro ha riportato quanto accaduto alla sede Cgil pubblicando un video sui suoi social, dove racconta la scena: “Si sfonda la sede della Cgil – dice nel video – Siamo entrati. Ragazzi, IoApro e tutti hanno invaso la Cgil. Hanno sfondato, hanno sfondato, siamo dentro alla Cgil, ragazzi stiamo entrando nella Cgil”. E a chi si mette a distruggere, Passaro chiede di non farlo: “No, non rompete ragazzi!”.

Ma cosa c’entra IoApro, l’associazione di ristoratori dissidenti, con la manifestazione no Green Pass che si è svolta sabato a Roma.

Potrebbe interessarti anche