di Marco Locatelli 8 Marzo 2021
nocciole

L’Italia si conferma ancora una volta il secondo produttore di nocciole al mondo. Un risultato doppiamente positivo se si considera che, nell’ultima annata, ha quasi raddoppiato la quantità prodotta rispetto alla precedente, toccando quota 165 mila tonnellate.

Anche il primo posto è ancora una volta la Turchia (710mila tonnellate), medaglia di bronzo invece agli Stati Uniti d’America con 63.800 tonnellate, davanti a Georgia con 61 mila.

Sono i numeri emersi dallo studio dall’azienda Besana e presentato dal Ceo Riccardo Calcagni durante il meeting Ortofrutta Italia-Germania organizzato da Fruchthandel Magazine svoltisi dal 2 al 4 marzo.

Da record in Italia, inoltre, la quantità di ettari coltivati a nocciolo: si è passati dai 52.600 di inizio anni ’70 agli oltre 79 mila di oggi.

E il resto della frutta secca? Per quanto riguarda le mandorle, l’Italia ricopre il nono posto a livello mondiale, con una produzione di 10.000 tonnellate. Sul podio USA con 1,3 milioni di tonnellate, davanti a Spagna e Australia. In questo caso forte calo degli ettari coltivai in Italia: dai 316 mila degli anni ’70 ai 54 mila di oggi.

Niente top tep per l’Italia nella produzione delle noci: qua al primo posto c’è la Cina con oltre 1 milione di tonnellate, davanti a USA con 707 mila tonnellate. Il nostro Paese è a quota 20 mila.

Fonte: ANSA

1