di Valentina Dirindin 4 Agosto 2020

In Olanda, al porto di Rotterdam, è stato sequestrato un carico di sacchi di fave di cacao speciale: conteneva infatti 390 chilogrammi di cocaina.

La droga, che secondo quanto dichiarato dalle autorità olandesi ha un valore stimato di 29 milioni di euro, era nascosta tra il carico, in modo che potesse essere camuffata. Ma un controllo più approfondito sul container ha svelato il traffico illecito.

Il carico, trasportato da una nave partita alle Bahamas, era destinata a un’azienda svizzera produttrice di cioccolato. Tuttavia gli inquirenti olandesi tendono a escludere che l’azienda elvetica fosse coinvolta nell’affare della cocaina: qualcun altro, secondo il team Hit-and-Run Cargo di Rotterdam che sta coordinando le indagini, ha infilato la droga di nascosto nei sacchi destinati alla Svizzera.

Il container era arrivato al porto di Rotterdam il 22 luglio, per  scaricare la merce e poi ripartire per Anversa.

Ora, le autorità stanno provvedendo alla rimozione della cocaina dal carico di fave di cacao, che non è un’operazione semplice quanto può sembrare.Anzi, rischia di essere piuttosto pericolosa. Le fave di cacao, infatti, generano naturalmente idrogeno cianuro gassoso, che può essere fatale ad alte concentrazioni. Anche il contenuto di ossigeno nel contenitore diminuisce rapidamente e la percentuale di monossido di carbonio aumenta.

[Fonte: +31Mag.nl]