di Manuela 13 Maggio 2020
spesa

Un uomo a Olbia decide di fare un bel gesto e di consegnare la spesa a una famiglia bisognosa. Ma viene fermato dalla polizia locale e multato: secondo le forze dell’ordine era fuori casa senza un motivo valido. Questa è la storia che Michele ha raccontato a Pomeriggio Cinque.

In tempi di Coronavirus, Michele ha deciso di fare un bel gesto: andare a fare la spesa e portarla a casa di una famiglia in difficoltà. Mentre in auto tornava dal supermercato diretto verso la casa di queste persone, è stato fermato dalla polizia locale. L’uomo con sé non aveva l’autocertificazione e non ha voluto firmare quella fornita dalla polizia in quanto convinto che non ce ne fosse bisogno.

Michele, infatti, spiega che lo stesso sindaco di Olbia tramite una diretta Facebook aveva annunciato che a partire dal 4 maggio in città erano permessi gli spostamenti. L’uomo ha cercato di spiegare perché fosse in giro, ma la polizia non ha voluto sentire ragioni: gli hanno fatto una multa di 400 euro e sul verbale hanno scritto che Michele era in “libera uscita” senza un giustificato motivo.

Viene spontaneo chiedersi come sia possibile che a distanza di ben due mesi dall’inizio del lockdown ancora non ci siano linee guida comuni per le forze dell’ordine per evitare episodi spiacevoli come questo. Mi risulta che fare la spesa sia sempre stato fra i motivi giustificati per uscire di casa, anche in questa Fase 2.