Olio: è nata Unifol, associazione per la garanzia e il controllo della qualità

Unifol, Unione italiana famiglie olearie, è un'associazione nata dalla comune intesa di un nucleo di imprese del settore dell'olio volenterose di perfezionare gli standard di qualità.

olio

Unifol sta per Unione italiana famiglie olearie e, proprio come suggerisce il nome, si tratta di un’associazione di settore nata dalla comune intesa di un primo nucleo di imprese familiari operanti nella filiera dell’olio italiano. Nello specifico, la neonata intesa ha posto come cardini principali del suo programma di azione l’introduzione di norme particolarmente restrittive sul rispetto degli standard di qualità, del codice etico del settore, di controlli sistematici su campioni di olio extra vergine che verranno appositamente prelevati a scaffale e la garanzia di un sostegno incondizionato al panel test; declinando il tutto attraverso una stretta cooperazione con il mondo scientifico.

olio

In altre parole, stando a quanto si può leggere in una nota emessa dall’associazione stessa, Unifol è nata “all’insegna di una cultura moderna di mercato, dove il coordinamento di filiera e la collaborazione con le organizzazioni di produttori e le associazioni di categoria è inteso come un asset strategico volto al consolidamento della fiducia dei consumatori e dell’immagine di eccellenza dell’olio extra vergine italiano nel mondo”.

Gli obiettivi principali, come già accennato, sono il perfezionamento dei propri standard di qualità e rintracciabilità dei prodotti grazie al lavoro di un osservatorio interno e l’ampliamento del proprio network di stakeholder in modo da garantire le migliori condizioni di conservazione della qualità dei singoli prodotti in tutte le fasi della filiera, “dal campo alla tavola”.