di Marco Locatelli 21 Agosto 2020

Arrivano importanti risorse a sostegno delle aziende pugliesi di olive, le cui piantagioni di oliveti sono state duramente colpite dalla Xylella.

La misura nazionale denominata “Piano di rigenerazione olivicola della Puglia” – per un valore complessivo di 35 milioni di euro previsti – entra nel vivo con il pagamento di 2 milioni e 800 mila euro destinati alle 161 imprese frantoiane del Salento, su 168 domande arrivate agli uffici della Agea.

“Subito dopo averla avviata, nel maggio scorso, con la pubblicazione sul sito di Agea delle istruzioni operative – commenta la Ministra Bellanova – avevo sollecitato agli Uffici enorme celerità nelle procedure e nei riscontri necessari con una sola parola d’ordine: risposte celeri agli olivicoltori e alle aziende colpite dal diffondersi della xylella. Stiamo mantenendo la parola: sul versante delle misure a regia nazionale come questa, sia sul trasferimento delle somme alla Regione destinate agli indennizzi”.

Al momento Agea sta inoltre vagliando le 68 schede di ricognizione preventivata presentate entro il 20 luglio 2020. Sulla base dei risultati istruttori, Agea pubblicherà l’elenco delle aziende che hanno diritto a richiedere l’aiuto entro il 28 agosto 2020. Le domande di aiuto possono essere presentate ad Agea entro il 30 settembre 2020 in seguito alla recente proroga.

FONTE: ANSA