di Marco Locatelli 1 Settembre 2020

Oggi è scomparso Onofrio Pepe, giornalista e politico, tra gli uomini che più si è speso per difendere e promuovere una delle perle del suo territorio: il pane di Altamura. Ma il suo impegno nella promozione enogastronomica (e non solo) della sua amata Puglia era a 360 gradi.

Pepe, che avrebbe compiuto 70 anni il prossimo 3 dicembre – è stato un vero e proprio pilastro culturale e sociale in Puglia, ma negli ultimi tempi era stato fortemente limitato dalle sue precarie condizioni di salute. Gli ultimi mesi di vita li ha passati all’interno di un centro di riabilitazione a Bari.

Famosissimo il suo “scoop” portato a New York, dove raccontò agli americani di come un panettiere di Altamura costrinse un McDonald’s a chiudere. La storia finì addirittura in un film (Focaccia BLues di Nico Cirasola) dove a recitare c’era perfino lo stesso Pepe.

Con l’amico Renzo Arbore fondò la Congrega del gusto e Federlamp, la federazione a tute la del lampascione, fondò pure l’associazione a difesa del pane Dop di Altamura “Le vie del pane” e “Amici del fungo cardoncello”.

Fonte Immagine: Gino Fiore