No, il papà di Birra Corona non ha reso milionari i suoi concittadini

Antonino Fernandez, padre della birra Corona, è morto lo scorso agosto; non è vero però che il testamento, reso pubblico pochi giorni fa, abbia rivelato l'intenzione di donare una somma enorme ai suoi concittadini spagnoli di Cerezales del Contado

Sei a capo di un’azienda. Le cose ti vanno bene. Diventi milionario. Per fortuna ogni tanto capita. Ciò che non capita quasi mai è che il milionario lasci una cospicua eredità a tutti i suoi concittadini.

Non è capitato nemmeno questa volta, non in senso letterale, almeno: Antonino Fernandez, papà della celebre birra Corona, alla sua morte non ha deciso di lasciare 169 milioni di eredità agli abitanti del paesino in cui è nato e cresciuto, come molti organi di stampa hanno sulle prime erroneamente riportato.

Secondo le prime ricostruzioni il generoso dirigente, morto lo scorso agosto, aveva lasciato agli 80 residenti del suo villaggio un tesoro di 2,11 milioni ciascuno. Un regalo inaspettato, un modo per ringraziare Cerezales del Condado, in Spagna, e farla vivere della sua eredità.

Nato da una famiglia povera, con ben 12 fratelli, nel 1949 Antonino Fernandez si è trasferito dalla Spagna in Messico, dove ha iniziato a lavorare per la fabbrica di birra come magazziniere.

Dal 1971 era amministratore della società, proprietaria di quella che nel frattempo era diventata la birra più popolare del Messico, anche grazie al colore piacevolmente dorato e alla gradazione alcolica contenuta (4,5%). Grazie alla sua guida illuminta Corona è diventato anche un marchio esportato in tutto il mondo.

Antonino Fernandez non ha mai dimenticato da dove veniva, nel tempo è stato generoso con le istituzioni del villaggio dove è nato, ma non è vero che nel suo testamento sia stato espressamente scritto che, sopraggiunta la morte, svariati milioni sarebbero andati ai suoi concittadini.

“Semplicemente non è vero, purtroppo,” ha detto Lucia Alaejos della fondazione Cerezales Antonino y Cinia, un centro culturale fondato nel villaggio grazie ai lasciti di Mr. Birra Corona.

“La realtà è stata via via ingigantita fino a sfuggire completamente di mano ai giornalisti”.

Invece che ai suoi 80 concittadini, Fernandez, che non aveva figli, ha lasciato una parte consistente della sua enorme fortuna agli eredi dei suoi fratelli. Alcuni di loro vivono ancora a Cerezales del Condado, ma questo non significa che a beneficiare del lascito saranno tutti gli abitanti del villaggio.

[Crediti | Link: Independent]

in breve
Potrebbe interessarti anche