di Marco Locatelli 23 Aprile 2020

Nonostante il loro status economico sia talmente precario da renderli beneficiari del reddito di cittadinanza, alcuni cittadini di Palermo hanno deciso di attivarsi per donare e distribuire beni di prima necessità alle famiglie più povere della città, precisamente nella zona di Romagnolo.

A lanciare l’iniziativa – circa otto settimane fa – un gruppo di palermitani e, di questi, otto percepiscono il reddito di cittadinanza. A raccontare come è nata l’idea Salvatore Barbagallo, che ai microfoni del Giornale di Sicilia racconta: “tutto è iniziato per caso, settimane fa ho pubblicato un post su Facebook in cui annunciavo questa iniziativa e chiedevo anche ad altri di partecipare. Quel giorno non solo si sono uniti altri cinque miei amici, ma siamo riusciti a distribuire circa mille generi alimentari di prima necessità come: riso, pasta, latte, pane e così via”.

Al momento Barbagallo e i suoi compagni distribuiscono cibo a circa 260 famiglie del quartiere, e ci sono altre persone che vogliono unirsi al gruppo spontaneo per dare un aiuto. La distribuzione – precisa il volontario – avviene solo nel weekend porta a porta, dalle 9 fino alle 2 di notte.

FONTE IMMAGINE: GIORNALE DI SICILIA