Venduto a Palermo il gelato con il dito dentro

Ci muoviamo tra realtà e fake news con appendice splatter, ma è tutto vero, ahinoi. Una matriosca di rivelazioni tristi innescate dall’acquisto di un gelato, a Palermo.

Il cliente di un un bar della zona di Passo di Rigano trova nel suo cono “un dito mozzato”, riferisce ieri il Giornale di Sicilia. Il ritrovamento porta all’attenzione dell’arma tutte le negligenze del punto vendita.

Quando i carabinieri accorrono nella gelateria per capire meglio, trovano un dipendente, infortunato da giorni, che non aveva denunciato l’accaduto perché assunto irregolarmente.

[Emergenti: le 15 migliori gelateria artigianali del 2018]

E non sarebbe il solo a lavorare in nero: le forze dell’ordine scoprono un altro impiegato assunto illegalmente.

Ora stanno svolgendo accertamenti sui macchinari della gelateria, anch’essi non in regola, che potrebbero essere la causa dell’incidente.

Il lavorante avrebbe avuto un incidente mentre lavorava nel laboratorio, con il pezzo di dito finito nel pozzetto del gelato. La cosa sarebbe passata sotto silenzio perchè l’impiegato non si sarebbe dovuto trovare lì.

[Crediti: Il Giornale di Sicilia]

Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris

11 giugno 2018

commenti (3)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Se fossero intelligenti e se le cose funzionassero a dovere in Italia, ora si farebbero venire il sospetto e andrebbero a controllare tutte le altre attività in zona, scoprendo che quasi tutto è in nero da quelle parti.
    Ma ovviamente non succederà.

    1. Lo sappiamo tutti autorità comprese che è tutto in nero da quelle parti… da SEMPRE.
      Quindi figuriamoci.

    2. Allora che evitino di fare queste scoperte dell’acqua calda quando succede un incidente. Sa solo di presa in giro.
      Che continuino ad ignorarlo come nel resto dell’anno, farebbero almeno una figura meno ipocrita.
      Tanto prima o poi si collassa.

«