Palermo: sequestrati 60 kg di prodotti ittici privi di tracciabilità in 2 sushi bar

A Palermo i controlli dei Carabinieri hanno permesso di sequestrare 60 kg di prodotti ittici in 2 sushi bar: erano privi di tracciabilità. Multati i titolari.

sushi

Andiamo a Palermo perché qui i Carabinieri hanno sequestrato 60 kg di prodotti ittici privi di tracciabilità in 2 sushi bar. Inoltre i titolari dei locali sono stati multati.

Sono stati i Carabinieri della compagnia di Partinico, dei Nas e del Nucleo elicotteri di Palermo ad occuparsi delle ispezioni in due sushi bar: si tratta del ristorante Kamiko Sushi di Partinico e del ristorante Yuki Sushi di Borgetto.

Arrivati qui i militari hanno subito rilevato diverse violazioni, in primis la mancanza dell’obbligatoria tracciabilità per 60 kg di prodotti ittici. Per questo motivo il pesce è stato subito posto sotto sequestro. Inoltre sono state segnalate anche altre irregolarità come la presenza di un sistema di videosorveglianza installato senza avere alcuna autorizzazione.

Alla luce di tutti questi controlli, oltre a sequestrare i prodotti ittici, ecco che i Carabinieri hanno multato i due titolari, un ristoratore cinese e uno italiano, con sanzioni del valore di 5mila euro circa. I due sono anche stati denunciati per violazione della normativa in materia di tracciabilità degli alimenti e per l’installazione di una videocamera di sorveglianza senza autorizzazione.

In aggiunta i due titolari, sono anche stati diffidati a risolvere le inadeguatezze rilevate durante le ispezioni.

Sempre a Palermo nel mese di aprile era stato posto sotto sequestro un panificio abusivo nel quale erano state trovate delle blatte durante le ispezioni delle forze dell’ordine.

Potrebbe interessarti anche