di Marco Locatelli 5 Febbraio 2021

Manodopera irregolare in un prosciuttificio di Parma dove è intervenuta la Guardia di Finanza eseguendo un sequestro preventivo emesso dal Gip, Mattia Fiorentini, per una somma superiore a 1 milione di euro, a carico della Marzolara Food processing Srl.

In seguito all’indagine coordinata dal pm della Procura di Parma, Francesca Arienti, è stato portato a galla un meccanismo fraudolento finalizzato a ottenere un indebito risparmio di Iva tramite l’utilizzo strumentale di contratti di appalto non genuini, stipulati con una cooperativa con sede a Milano, dove erano stati assunti parte dei lavoratori impiegati nello stabilimento.

Grazie a questo sistema il prosciuttificio ha ottenuto un importante vantaggio competitivo, che le fiamme gialle hanno quantificato in 1 milione e 48 mila euro.

Ed è proprio la stessa cifra che proposto la Procura di Parma in seguito alle indagini per quanto riguarda il sequestro preventivo delle disponibilità finanziarie della società (eseguito su conti bancari e quote societarie).