di Valentina Dirindin 8 Aprile 2020
chiuso

Chiusura quasi totale per il Coronavirus a Pasqua e Pasquetta 2020, in almeno due regioni d’Italia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. I due governatori, Luca Zaia e Massimiliano Fedriga, impongono nuove ordinanze sui territori da loro amministrati per tenere sotto controllo la situazione durante le festività.

Il Friuli stabilisce nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 aprile la chiusura di tutte le attività ad eccezione delle farmacie, delle parafarmacie, delle edicole e degli esercizi nelle aree di servizio situati lungo la rete autostradale e a servizio di porti e interporti. La nuova ordinanza, inoltre, prevede l’obbligo per chiunque acceda ai servizi di trasporto pubblico automobilistici, ferroviari e marittimi e anche a chi utilizzi i taxi di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza e di indossare la mascherina.

In Veneto invece chiuderanno anche i mercati alimentari, tranne nel caso di specifiche ordinanze dei sindaci che garantiscano le stesse restrizioni dei supermercati, e cioè chiusura la domenica e ingresso consentito solo a chi porta mascherina e guanti. Consegne a domicilio permesse, ma tutto il resto chiuso, anche a Pasquetta.

La motivazione, naturalmente, è che si temono maggiori concentrazioni di persone sia in giro che nei negozi. Sia mai che a qualcuno salti in testa di interrompere l’isolamento per fare una grigliata di Pasquetta.

[Fonte: Il Gazzettino e Il Corriere del Veneto]