Pesca, catturate a Otranto due cernie giganti per un totale di 74 chili

Pesca miracolosa nelle acque di Otranto: sono state catturate due cernie giganti per un peso totale di 74 chilogrammi.

pesca cernie giganti otranto

Due veri e propri giganti degli abissi sono stati catturati qualche giorno fa nelle acque di Otranto, in provincia di Lecce: si tratta di due cernie giganti, la più grande di 47 chili e la più piccola di 27, che, assieme alla cattura del polpo gigante a Porto Venere, possono decisamente fregiarsi del titolo di “pesca miracolosa”. C’è da dire che di certo Edoardo Quarta, il pescatore che ha messo a segno il colpaccio, non è di certo estraneo a catture di questo tipo: basti pensare che suo padre è stato campione del mondo di traino ad altura nel 1997 – segno che evidentemente la passione per il mare e i suoi abitanti scorre forte nel sangue di famiglia.

“Abbiamo utilizzato una tecnica di derivazione giapponese, lo slow pitch” ha spiegato Quarta, riferendosi per l’appunto alla cattura delle due cernie giganti. Si tratta di una tecnica verticale che nel mondo della pesca è utilizzata moltissimo e che, grazie anche a strumentazioni di ultima generazione montate a bordo, permette di individuare subito il pesce sul fondo. Per prendere queste cernie, insieme al mio maestro Luigi Puretti, di Uggiano, pluricampione di pesca subacquea, abbiamo impiegato circa 15 minuti. E lo scorso anno avevamo già pescato un esemplare che pesava all’incirca come la più grande delle cernie pescate la settimana scorsa”. Una volta immortalato il momento con un post su Instagram, i pesci sono stati portati dalla barca alla tavola: “Sfilettata cruda, con la pasta, alla gallipolina con pan grattato” spiega ancora il pescatore “ho condiviso la mia pesca miracolosa con gli amici”.