Pesto alla genovese: tra i 10 prodotti più taroccati secondo Coldiretti

Il pesto alla genovese è recentemente entrato nella classifica dei dieci prodotti alimentari Made in Italy più taroccati.

Se entrare nella classifica dei dieci prodotti alimentari italiani più taroccati può essere considerata, in un certo senso, una sorta di lusinga, può portare anche grossi problemi dal punto di vista economico: basta dare un’occhiata alle ultime stime Coldiretti, che ha recentemente annunciato l’ingresso del pesto alla genovese in questa particolare top ten.

pesto di prezzemolo e mandorle barattolo

Il fenomeno della contraffazione imitative, infatti, induce perdite che si aggirano intorno ai 100 miliardi all’anno, e poggia sulla pratica ingannevole dell’italian sounding, ossia l’utilizzo di parole, immagini o combinazioni cromatiche (come il tricolore) per promuovere prodotti che in realtà non sono affatto Made in Italy. Oltre al pesto alla genovese, che si posiziona al decimo posto, gli altri nove alimenti più gettonati sono il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano, il Provolone, il Percorino Romano, salame, mortadella, sugo e infine Prosecco e Chianti.

Gli strumenti per tutelare i prodotti Made in Italy da questo tipo di concorrenza esistono sia sotto forma di pratiche di contrasto che come misure preventive ma, come spiega  l’avvocato Rita Santaniello di Rodl & partner, ” bisogna essere pronti e organizzati per metterli in pratica velocemente, organizzandosi anche in consorzi e associazioni che possano fare sentire il proprio peso con le Istituzioni e a livello comunitario”.