Piemonte: l’assessore alla sanità regala 1500 bottiglie di vino a medici e infermieri

L'assessore alla Sanità della Regione Piemonte ringrazia medici e infermieri regalando loro una bottiglia di vino.

luigi icardi

Luigi Icardi, assessore alla Sanità della Regione Piemonte, ha voluto dimostrare la sua gratitudine a medici e infermieri del territorio regalando loro 1.500 bottiglie di vino. In effetti, per gli operatori sanitari e per tutti coloro che lavorano nei nostri ospedali, questi ultimi due anni sono stati particolarmente faticosi, e sfortunatamente il periodo difficile sembra non essere ancora passato. E ogni occasione per ricordarcelo e per ringraziarli di quello che fanno tutti i giorni è preziosa. Certo, non basta una bottiglia di vino per ripagarli del lavoro fatto: forse sarebbe meglio pensare a stipendi più alti, o a maggiori tutele sul luogo di lavoro, ma si sa che a caval donato non si deve guardare tanto in bocca.

infermiera coronavirus

Così deve aver pensato l’assessore piemontese, regalando a medici e infermieri un po’ di vino per le Feste con un biglietto con su scritto “grazie per il vostro lavoro”: “È un modo per ringraziare simbolicamente tutti i professionisti della sanità piemontese che in questo anno impegnativo e faticoso hanno dato il loro contributo non solo nella lotta al Covid, ma per garantire la cura di tutte le altre malattie”, ha spiegato l’assessore Luigi Icardi.

“Gli ospedali al momento sono lontani dai numeri delle prime ondate della pandemia e l’augurio che mi sento di rivolgere di cuore è che il 2022 possa essere davvero un anno migliore per tutti, a partire da chi soffre e da chi lavora giorno e notte per lenire la sofferenza”.