di Antonio Fucito 2 Luglio 2017

Internet ha arricchito il nostro lessico, o impoverito, dipende dai punti di vista, neologismi come “Googlare”, “Twittare”, “Downloadare”, “Follower”, “Hashtag” sono ormai di uso comune, riconosciuti perfino dai vocabolari ufficiali.

Poi ci sono le emoticon, impiegate per amplificare stati d’animo o contrassegnare le battute. Una presenza ostacolata da parecchi dissidenti che, non utilizzandole, fanno spesso sarcasmo – dannate Twitstar!

Anche la pizza ha la sua emoticon ufficiale, inserita nella versione 1.0 delle Emoji, le famigerate faccine.

Uno spicchio con sopra del formaggio giallo (cheddar?) e la salsiccia piccante che vai a capire perché gli americani chiamano “pepperoni”. Il nome è “Slice of Pizza”.

Vediamola nella forma utilizzata all’interno di molte chat:

fa5873f7a65c1cfdee6bb37f018198a5

In questi pochi pixel è possibile notare:

– Cornicione troppo cotto e omogeneo, dal probabile effetto biscotto.
– Formaggio dal colore giallo-respingente.
– Pepperoni disposti in maniera simmetrica, sinonimo di modesta artigianalità.
– Pizza uniforme, sinonimo di lievitazione troppo veloce.

Pensate cosa può essere una pizza del genere mangiata insieme una birra “carica” di lieviti: il rischio di esplosione nucleare durante la notte è elevato.

No, signori, con tutta la buona volontà non possiamo accettare che la pizza venga rappresentata da un Emoji così fuorviante e modesta.

Siccome non ci limitiamo a criticare ma facciamo anche, vi proponiamo una bozza di emoticon elaborata dai nostri grafici, per rimpiazzare il piccolo aborto.

MargheritaDissapore

Notate, vi prego, il cornicione invitante, la disposizione del basilico, la morbidezza (quasi cremosa) della mozzarella.

Vi abbiamo convinto?

Allora vi prego, seguiteci in questa crociata anche se non porterà da nessuna parte, abbiamo creato perfino una petizione:

Link: Petizione per cambiare l’emoticon della pizza

[Crediti | Link: Change.org | Immagini: Antonio Fucito]