di Valentina Dirindin 29 Gennaio 2021

Pizza con la muffa alla mensa scolastica: succede a Firenze, in una scuola elementare, e immediatamente scatta la denuncia dei genitori.

La segnalazione è arrivata da una madre che ha notato la muffa sul pezzo di pizza (tra l’altro non prevista dal menu del giorno concordato con la mensa) portato a casa dopo la scuola dalla bambina, nella sua vaschetta monoporzione che non era stata toccata.

Inoltre, aggiungono i genitori della scuola in oggetto, nei giorni precedenti a quest’episodio c’erano state diverse segnalazioni di disturbi gastrointestinali avuti da maestre e bambini. In quell’occasione, anche se non c’è modo di provarlo a posteriori, a essere incriminato sarebbe stato un piatto di polpette.

L’Asl aveva comunque mandato alle famiglie un modulo da compilare spiegando i sintomi accusati e la data della comparsa. Dopodiché, l’episodio della pizza “con chiara e grave contaminazione di colonie di agenti micotici tali da far presupporre verosimilmente non fosse stata confezionata il giorno stesso della somministrazione” è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Inoltre, la monoporzione non avrebbe riportato la data del confezionamento, obbligatoria per legge. Il Comune di Firenze ha ricevuto la segnalazione e ha avviato gli accertamenti del caso nei confronti della ditta che ha in appalto la mensa scolastica.

[Fonte: Il Corriere della Sera]