di Marco Locatelli 21 Gennaio 2020

Allarme bisfenolo A nei cartoni della pizza in Svizzera. A riportare la notizia la trasmissione italo-elvetica Patti Chiari di Rsi che, facendo analizzare sei contenitori di cartone per pizza d’asporto, ha scoperto la presenza di bisfenoloa A in due cartoni.

Ricordiamo che il bisfenolo A viene utilizzato nella produzione di plastica ed è considerato un interferente endocrino certo (causa di alterazione della funzionalità ormonale e quindi di effetti avversi sulla salute, come tumori o difetti alla nascita).

A testimoniare la pericolosità di questo elemento la decisione da parte del governo francese di metterlo al bando da tutti gli imballaggi a contatto con gli alimenti. L’Unione europea, invece, lo tollera ad eccezione dei biberon, ma ha imposto un limite per i contenitori di plastica a contatto con gli alimenti.

Limite che viene ampiamente superato da due cartoni analizzati dalla trasmissione televisiva, uno di questi persino di 9 volte.