di Marco Locatelli 7 Aprile 2021

Con ristoratori e commercianti ridotti letteralmente in “mutande” a causa della pandemia in corso che li ha costretti a chiusure obbligate a ripetizione, arriva dalla storica pizzeria di Napoli “Al 22” una provocazione che ha l’aspetto di una pizza a forma di mutanda.

L’idea arriva in realtà dal giornale di Napoli Identità Insorgenti che ha però chiesto aiuto alla pizzeria “Al 22”, la quale ha risposto con una pizza che ricorda appunto la biancheria intima.

“Tra il serio ed il faceto – si legge su Identità Insorgenti -, abbiamo chiesto la collaborazione di Giovanni Improta che gestisce la storica pizzeria “Al 22” in Pignasecca. Cogliendo l’occasione che vede la biancheria intima come uno dei motivi per alcuni commercianti di non abbassare le saracinesche, vogliamo lanciare una provocazione “culinaria” ai nostri governanti, invitandoli a trovare rimedi più efficaci e costruttivi per non vedere definitivamente affossata l’economia locale e nazionale”.

[Fonte: Identità Insorgenti]

1