di Marco Locatelli 7 Gennaio 2020

Per la seconda volta, la catena britannica di pizzerie Franco Manca – con oltre quaranta sedi nel Regno Unito – ha promosso una campagna antispresco durante il periodo natalizio.

Nel concreto, le pizzerie Franco Manca hanno sfruttato la pasta in avanzo trasformandola in pizze a pane e distribuendoli ai senzatetto del paese con l’aiuto delle associazioni di beneficenza. Il numero è raddoppiato rispetto allo scorso anno: se il progetto nel 2018 aveva infatti portato alla consegna di circa 20 mila pizze, nel 2019 ne sono state distribuite oltre 40 mila alle persone indigenti.

L’obiettivo di Franco Manca è di non rilegare il progetto ad un’iniziativa temporanea e natalizia, ma di espanderlo ad un programma a respiro più ampio che miri a sensibilizzare l’opinione pubblica su temi come sostenibilità, spreco e aiuto ai bisognosi.

Non solo pizze e pane per i bisognosi: quest’anno alcuni dipendenti di Franco Manca hanno lavorato gratuitamente anche il giorno di Natale per offrire il servizio di consegna del cibo anche a chi non poteva recarsi nei ristoranti del brand. Un’iniziativa davvero lodevole, simile a quanto fatto già dal lontano 2009 dalla catena Pret a Manger con il programma “Rising Stars Program” tramite il quale recluta i clochard per farli lavorare nei suoi ristoranti e anche dare loro una formazione per poter poi rientrare nel mondo del lavoro.