di Veronica Godano 21 Aprile 2020
Le pizzerie DaZero, attraverso il servizio di delivery, consegnano mascherine insieme alle pizze tra Milano e Torino

Il comparto delle pizzerie si riconverte e inizia a produrre mascherine. C’era da aspettarselo durante il Coronavirus che sta mettendo a dura prova la ristorazione in grado, però, di saper reagire. E’ il caso di “Da Zero”già recensita per voi qualche tempo fa. Il gruppo ha iniziato, durante il delivery, ad affiancare mascherine gratuite e brandizzate alle pizze.

DaZero è un format partito dal Cilento e che in pochi anni si è espanso a Milano e a Torino. L’idea è di tre imprenditori, Giuseppe Boccia, Paolo De Simone e Carmine Mainenti che, nel 2014 e nel 2016, hanno fondato due locali omonimi, a Vallo della Lucania e a Matera. Questa doppia consegna partirà dal 30 aprile e i clienti riceveranno anche indicazioni su come indossarla.

La realizzazione è stata affidata a Medart, ditta di serigrafia e stampa di Moio della Civitella, che ha impresso sulla stoffa i personaggi legati al progetto DaZero e che, a sua volta, ha coinvolto un laboratorio artigianale di sartoria, commissionando la realizzazione di mascherine in cotone lavabili.  Un’idea semplice e che crea sinergia con imprese del tessuto artigianale per sostenersi l’uno con l’altro; allo stesso tempo, un gesto attento ai clienti affezionati al progetto.

[Fonte: Tgcom 24]