Pollo arrosto, secondo Coldiretti in Italia se ne consumano 22 kg a testa all’anno

Secondo un'indagine di Coldiretti, l'ultimo anno ha segnato il record di consumo per il pollo arrosto, con circa 22 kg per persona.

pollo arrosto

L’ultimo anno ha segnato un record di consumi per la carne avicola in Italia, con circa 22 kg (21,56 a essere del tutto precisi) per persona: lo ha rivelato un’analisi di mercato condotta Coldiretti sulla base dei dati di Unaitalia, in occasione del “Pollo arrosto day”, la giornata-tributo dedicata appunto a questa ricetta.

La carni avicole sono di conseguenza le più consumate dal popolo del Bel Paese, che può fare affidamento “su una produzione nazionale che garantisce l’autoapprovvigionamento”. A tal proposito, Coldiretti esorta i consumatori di carne a “verificare sempre l’etichetta per verificare l’origine italiana che assicura i più alti livelli di qualità e sicurezza”.

pollo-arrosto

Una ricetta, quindi, che si conferma come una delle più amate dagli italiani, ma che può vantare meriti che vanno ben oltre il semplice gusto. “Il pollo arrosto è anche un piatto glocal e interreligioso” sottolinea infatti Coldiretti all’interno dell’analisi “essendo accettato come carne dalle tre grandi religioni monoteiste mondiali mentre la sua preparazione unisce le tradizioni gastronomiche di ogni angolo del pianeta: dagli Usa al Giappone, dalla Thailandia all’India, passando per Sudamerica, Portogallo e Francia, da solo o abbinato a patate, verdure o riso”.

Potrebbe interessarti anche