di Marco Locatelli 18 Marzo 2021
carroarmato

Un fatto che ha decisamente dell’incredibile – quasi grottesco – quello accaduto a Pordenone ieri, 17 marzo. Un carro armato dell’Esercito italiano impegnato in una esercitazione di tiro ha centrato per sbaglio un allevamento di galline.

Il mezzo, che si trovava in un poligono riservato alle Forze Armate sul torrente Cellina, ha evidentemente sbagliato mira centrando l’allevamento di un’azienda agricola locale.

Solo questa mattina i proprietari del campo si sono accorti del danno che era stato provocato dal colpo di cannone del carro armato. Numerose le galline morte nello scoppio e a causa del crollo di parte del fabbricato dentro cui vivevano.

La Procura di Pordenone ha aperto un’inchiesta e sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri. I quattro carri armati utilizzati per l’esercitazioni sono stati posti sotto sequestro.

Restando in tema allevamento, è di ieri la notizia che giganti del food come Barilla e Ferrero hanno firmato una lettera, inviata alla Commissione europea, per chiedere lo stop all’allevamento in gabbia, a cominciare proprio dalle galline ovaiole.

Fonte: ANSA

1