di Marco Locatelli 30 Aprile 2020

E dopo che i pranzi di Pasqua e di Pasquetta sono stati “reclusi” tra le mura domestiche, toccherà anche al primo maggio – tradizionalmente occasione per tanti italiani di concedersi un rilassante picnic all’aperto – un pranzo in versione quarantena. Interessante in tal senso l’idea degli agricoltori di Campagna Amica, che propone un kit da picnic in salotto (o in giardino per chi può permetterselo) con prodotti della tradizione regionale.

In molte realtà – fa sapere Coldiretti – è possibile acquistare speciali cestini per il pranzo al sacco oltre naturalmente a veri a propri menu completi o grigliate per la Festa del Lavoro, consegnati anche domicilio dagli agriturismi. Ricordiamo che, il primo maggio tutte le famiglie italiane sono infatti ancora costrette a rimanere in casa per il lockdown contro il 23% degli italiani che lo scorso anno aveva programmato una gita, il 10% una vacanza, l’8% una visita ai parenti e il 7% la partecipazione a concerti e manifestazioni, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’.

Le proposte di Campagna Amica per il pacco salva picnic variano da regione a regione e se in Liguria contiene formaggi, salumi e focaccia, in Puglia a Bari il ‘Pacco Amico’ contiene fresche, pane di Altamura DOP, vino Nero di Troia, una caciotta di capra e la salsiccia di Faeto al finocchietto mentre in Veneto si sperimenta l’agribag con uova sode con asparagi, frittata con cipolla, salame, pane biscottato e per dessert la fregolott, un dolce sbriciolato accompagnato da una bottiglia di Prosecco o per i puristi del rosso il tradizionale Merlot.