di Manuela 18 Febbraio 2020
Piave

Dite addio a questo vino: a Treviso 33mila litri di Prosecco invadono il Piave a causa del ribaltamento di un’autocisterna. Avete capito bene: per via di un’incidente stradale 33mila litri di Prosecco sono finiti nel fiume Piave.

Ci troviamo a Giavera del Montello, in provincia di Treviso. Tutto è accaduto ieri, poco dopo mezzogiorno in via Riviera del Piave. Un’autocisterna piena zeppa di Prosecco pronto per essere imbottigliato, guidata da un 62enne di San Biagio di Callalta, stava procedendo verso la cantina dove il vino sarebbe stato imbottigliato.

Arrivato però in via Riviera, ai piedi del Montello, l’autobotte ha incrociato un’altra auto che arrivava dalla direzione opposta. Così il 62enne si è fermato a bordo strada in modo da permettere all’auto di passare. Solo che il terreno ha ceduto e l’autocisterna si è ribaltata cadendo nel giardino di una casa in via di ristrutturazione.

Caduta sul fianco e con le ruote all’aria, il problema è stato che, a causa della caduta, l’integrità della cisterna è stata compromessa e il vino ha cominciato a fuoriuscire. Il Prosecco è così prima caduto sul terreno, da qui ha raggiunto il canale della Vittoria, un canale di deviazione del fiume e infine ha invaso il Piave. Oltre al vino, poi, in acqua ci è finito anche il gasolio del serbatoio.

Sul luogo dell’incidente sono subito arrivati i Carabinieri e i Vigili del Fuoco di treviso e Montebelluna. Questi ultimi hanno provveduto a installare dei panni assorbenti per cercare di recuperare il vino e il gasolio. Ai tecnici dell’Arpav, invece, è stato affidato il compito di monitorare il fiume.

[Crediti Foto | The original uploader was Piave at Italian Wikipedia. / CC BY-SA]