di Valentina Dirindin 12 Maggio 2020
cosmopoli

Clienti al bancone? Impossibile, ai tempi del Coronavirus, e l’ha imparato a sue spese un pub di Catania, che è stato chiuso dalla polizia. Il locale, un pub del centro città, risultava a un controllo aperto con all’interno clienti che – per di più – consumavano cocktail al bancone, senza nessun rispetto non solo delle normative vigenti ma neanche del distanziamento sociale.

Una normale serata in un bar, dunque, come se non fosse in corso una pandemia e non ci fossero strette misure da rispettare per tutti gli esercenti commerciali, che ancora stanno impazzendo per capire come e quando potranno riaprire in sicurezza. C’è chi invece sceglie di non impazzire, e di fare come se nulla fosse.

Così le autorità hanno provveduto a identificare il proprietario dell’esercizio commerciale, e a sanzionarlo per la violazione delle misure di contenimento previste dal DPCM 19/2020. La Questura ha inoltre stabilito di apporre unl’ulteriore sanzione accessoria, quella della chiusura provvisoria del locale per la durata di cinque giorni. Sono inoltre n corso fanno sapere le autorità di polizia locale – le opportune valutazioni sull’adozione di ulteriori provvedimenti amministrativi a carico del titolare dell’esercizio pubblico, che pare tra l’altro fosse già stato  più volte sottoposto a procedimenti amministrativi in passato.

[Fonte: Il Giornale di Sicilia]