di Valentina Dirindin 19 Agosto 2020
matrimonio ph. Pixabay

Tutte le aziende della filiera del wedding (compresi i servizi di catering, ad esempio) potranno beneficiare del bonus matrimoni di 1500 euro proposto dalla Regione Puglia.

Un contributo per tentare di risollevare un settore che, forse anche più degli altri, ha subito il colpo della crisi economica conseguente alla pandemia di Coronavirus. Un anno di matrimoni sostanzialmente persi, con ricadute economiche ancora da calcolare.

Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, con un videomessaggio pubblicato su Facebook, ha annunciato il provvedimento, chiamato “Puglia Wedding Travel Industry”. “Si tratta di una piccola cifra, ma utile ad attutire le difficoltà del momento. Ci auguriamo davvero che il vostro amore costruisca un Paese e un mondo più bello”, ha detto Emiliano.

“Il wedding rappresenta un mercato di riferimento per la Puglia, ma è stato duramente colpito dalla pandemia in tutta la sua filiera, dalle sartorie ai fiorai, ai fotografi, passando per allestitori, catering e wedding planner. Con questo programma la Regione Puglia insieme a Pugliapromozione intende dare un incoraggiamento concreto al settore, ovviamente sempre nel rispetto di tutte le misure previste per evitare contagi e il diffondersi del virus”.

Il bonus è di 1.500 euro in favore delle imprese della filiera wedding che possono farne richiesta, su domanda degli sposi, per le feste di matrimonio organizzate nel periodo dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 e quindi ha valore retroattivo.

[Fonte: La Repubblica | Immagine: Pixabay]